Con Sabrina per una Reggio libera da tutte le mafie

Da sinistra: Rossella Ognibene, Sabrina Pignedoli, Fabrizio Aguzzoli

 “Contro il cancro delle mafie,  bisogna dare un segnale fortissimo per questo abbiamo scelto come saggia del programma sul tema della lotta alla ndrangheta e tutte le mafie la giornalista reggiana Sabrina Pignedoli, che abbiamo l’onore anche di avere come capolista per le elezioni europee” questo l’annuncio di Rossella Ognibene venerdì sera in piazza Casotti dove si sono radunate trecento persone secondo i dati forniti della Questura. L’appuntamento è stato il primo della serie di eventi previsti per le ultime due settimane di campagna elettorale che prevedono anche il comizio di Luigi Di Maio in piazza San Prospero sabato 18 maggio dalle 20. 

“L’amministrazione comunale è arrivata solo dopo le iniziative del prefetto De Miro, questo non è un bene questo è un segnale che chi era al posto di governo non ha saputo verificare e controllare questo territorio, se ora abbiamo il disonore di avere il secondo maxi processo in Italia ad una cosca mafiosa di ndrangheta è dovuto a chi non ha saputo cogliere segnali e non ha saputo difendere l’economia sana di questa città” ha spiegato in piazza la candidata a sindaco del Movimento 5 Stelle.
“Noi ci poniamo come alternativa – ha spiegato la Ognibene – proprio per dare la misura dell’impegno che vogliamo mettere in campo per il contrasto alle infiltrazioni mafiose abbiamo indicato come come ulteriore personalità componente del comitato di saggi del programma Sabrina Pignedoli, che ci aiuterà con la sua esperienza e competenza a capire cosa è successo e abbiamo subito in questi ultimi trent’anni e come questo non possa accadere più” ha concluso Ognibene.

Condividi l'articolo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *